Volunteer

Volunteer

VOLUNTEER è un film sul movimento di base dei comuni cittadini svizzeri che si propone di aiutare migliaia di rifugiati bloccati in Grecia. Nella Svizzera ricca e sicura, cittadini di diversa provenienza si lasciano alle spalle una vita ordinata per aiutare le persone bisognose. C’è un contadino svizzero e sua moglie, che alleva mucche nelle Alpi, un capitano dell’esercito svizzero, un pensionato che risiede sulle rive del lago in Ticino, e un comico e intrattenitore di successo. Questi volontari intraprendono un’avventura che cambierà per sempre la loro vita.

Love Me Tender

Love Me Tender

Nel suo costume blu, Seconda sorprende, incanta ed irrita allo stesso tempo. Questa anti-eroina di 32 anni soffre di agorafobia e ha paura dei grandi spazi. Rimasta senza genitori  è improvvisamente lasciata a sé stessa e obbligata ad affrontare le sue paure trovando alla fine un suo percorso e sorprendendoci con il suo atteggiamento determinato e fuori dagli schemi.

La regista Klaudia Reynicke dipinge un ritratto dolce-amaro di una giovane donna che riesce a superare ostacoli apparentemente invalicabili con le sue sole forze. 

« L’esplorazione brillante e ironica di una mente disturbata » Corriere del Ticino 

« Un originale e selvaggio inno alla vita » laRegione

« Una storia realistica e metaforica » La Sicilia

Shalom Allah

Shalom Allah

Aïcha, Johan e i Lo Manto hanno compiuto un passo spiazzante per molte delle persone che li circondano: hanno prestato il voto musulmano «Io testimonio che non c’è altro Dio all’infuori di Allah e che Maometto è il suo profeta». Da qui inizia la loro trasformazione. Aïcha lascia la provincia per la città. I Lo Manto tentano di resistere ai pregiudizi del loro ambiente. E Johan? Ostenta una barba e flirta con il ruolo di musulmano devoto. O è il regista, David Vogel, a immaginarselo? Quale influsso ha su di lui il suo passato da ebreo? Più segue i suoi personaggi, più sente di non poter ignorare la propria storia.

Golden Age

Golden Age

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in tedesco e francese. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto in una delle lingue alternative disponibili. Puoi cliccare su uno dei links per cambiare la lingua del sito in un’altra lingua disponibile.

Zärtlich und durchgehend unterhaltsam gibt Golden Age Einblicke in die wundersame Welt der Superreichen in der Altersresidenz in Miami: ob tägliche Happy Hour oder verrückte Halloween Party, alles ist möglich.

Golden Age öffnet exklusiv die Türen des «Palace» und lässt uns teilhaben am Alltag derjenigen, die keine Sorgen mehr haben müssen. Sie sind guter Dinge, finanziell unabhängig und leisten sich nochmals alles, was das Herz begehrt. Doch auch der endlose Luxus verdeckt nicht, dass hier aus dem Altern ein Business gemacht wird. Der Film begleitet die Damen und Herren in ihrem pompösen Lebensabend und das Personal in seiner Arbeitswelt ohne je die Absurditäten ins Lächerliche zu ziehen.

 

 

Madame

Madame

Signora, sono Caroline. Si vede subito che dietro l’acconciatura civettuola e le maniere borghesi c’è molto di più del carattere forte dell’anziana signora.

Il film è incentrato sul suo rapporto con il nipote Stéphane Riethauser, il regista. Madame è un doppio ritratto in cui la matriarca e il nipote gay si confidano. Con sincerità e umorismo, il film decostruisce in profondità e con potere sovversivo gli stereotipi di genere e traccia una saga familiare della società borghese con filmati d’archivio incantati.

Chris the Swiss

Chris the Swiss

Anja Kofmel provava ammirazione per suo cugino Chris già da bambina piccola. La sua morte nel 1992 durante la guerra in ex Jugoslavia rappresenta un mistero su cui si arrovella ancora oggi, poiché al momento della sua morte indossava l’uniforme di un gruppo mercenario internazionale. Ma per quale motivo? Una volta adulta, Anja decide di indagare più a fondo sulla vicenda. Nel tentativo di capire quale fosse il vero ruolo di Chris nell’ambito di questo conflitto, ci racconta il suo viaggio in Croazia in un raffinato connubio tra documentario e film d’animazione, nel frattempo già pluripremiato.